Photo Gallery degli Eventi

 
Leuciana Festival, 12mila presenze in sette giorni tra concerti, arte, visite guidate, film etnografici

05.09.15 Dodicimila presenze in sette giorni, tra concerti dei “big” ed eventi collaterali, come la mostra d’arte Il Collasso dell’Utopia, la rassegna di film etnografici l’Altro Sguardo, le visite guidate al Belvedere di San Leucio, l’esibizione di band musicali e teatrali e la degustazione di prodotti eno-gastronomici del territorio. Venti i tecnici impegnati, dodici le persone coinvolte per la sicurezza. Questi in sintesi i numeri del LEUCIANA FESTIVAL 2015, la manifestazione organizzata dal Comune di Caserta e finanziata della Regione Campania. Una kermesse che ha trasformato per una settimana intera il Belvedere di San Leucio nella “capitale” della musica. E i numeri lo confermano. Grazie a questa Rassegna il monumento borbonico e l’intero borgo leuciano sono tornati a brillare d’arte e di storia. In tantissimi ogni giorno hanno affollato il sito reale diventato nel frattempo un palcoscenico a cielo aperto, ma anche un vero e proprio contenitore ideale per le varie espressioni musicali. “Ho cercato – sottolinea Enzo Avitabile direttore artistico della Rassegna - di offrire al pubblico una serie di eventi di qualità e non usuali, puntando su una massificazione ...<continua
 

Gran finale con il dicitor cantante Fausto Mesolella, in anteprima l'ultimo CD "Canto Stefano"

04.09.15 “Sono particolarmente grato al Leuciana per avermi dato la possibilità di portare in scena le parole di uno dei più grandi poeti e scrittori italiani Stefano Benni”. A Fausto Mesolella, chitarrista casertano doc, il compito di chiudere il Leuciana Festival che per sette serate ha trasformato il Belvedere di San Leucio, Patrimonio dell’Unesco, in una straordinaria “vetrina” per la promozione delle bellezze della Città di Caserta, ma soprattutto palcoscenico privilegiato di artisti nazionali ed internazionali. Al Belvedere, sabato 5 settembre alle ore 21, Mesolella festeggerà i 50 anni di sperimentazione con la chitarra, la sua compagna di vita. Sul palco del Leuciana, in anteprima nazionale, sarà, comunque, un Fausto Mesolella in una veste inedita quello che potremo ascoltare. Invero, si tratta di un concerto per la presentazione di “CantoStefano”, l’ultimo cd, pubblicato da Suoni dall’Italia, etichetta di Mariella Nava, che contiene brani con testi del poeta Stefano Benni musicati e cantati dal grande chitarrista Fausto Mesolella che ama definirsi “dicitor cantante”. Per l’occasione l’artista sarà accompagnato da Mimì Ciaramella, (già Avion Travel) alla ...<continua
 

Pietro Condorelli e il suo nuovo
spettacolo musicale a ritmo di jazz


03.09.15 “Suonare nella mia terra è un’emozione forte ed è anche un motivo di grande orgoglio l’essere stato chiamato per questa rassegna, in questo luogo fantastico e pieno di magia”. Pietro Condorelli, casertano “doc”, tra le voci più autorevoli della chitarra jazz in tutta Europa, è l’ospite “big”, venerdì 4 settembre del LEUCIANA FESTIVAL 2015, la manifestazione organizzata dal Comune di Caserta e finanziata della Regione Campania, attraverso il Piano d’Azione e Coesione. Sul prestigioso palco del Cortile dei Serici, per la prima volta a Caserta, Condorelli porterà il suo nuovo spettacolo musicale dal titolo "Jazz, Ideas & Songs". L’inizio è per le ore 21 e l’ingresso è gratuito. “Il progetto – chiarisce il chitarrista - esprime una logica di comunicazione che trascende l’ordinario stereotipo di concerto jazz, pur senza rinunciare ai contenuti musicali ed artistici, talvolta non facili per i non iniziati. Il progetto riesce a penetrare con maggior facilità l’audience, conducendo in territori dove raffinatezza e celebralità, feeling e swing, tensione e leggerezza riescono caleidoscopicamente a colpire la sensibilità della platea. Una ricerca espressiva che affronta ...<continua
 

 
 archivio di tutti gli articoli pubblicati
 
 



Real Belvedere di San Leucio

Il Complesso Monumentale del Belvedere di San Leucio nasce dal sogno di Re Ferdinando di dar vita ad una comunità autonoma (chiamata appunto Ferdinandopoli). Il re Carlo di Borbone, consigliato dal ministro Bernardo Tanucci, pensò di formare i giovani del luogo mandandoli in Francia ad apprendere l'arte della tessitura, per poi lavorare negli stabilimenti reali. Venne così costituita nel 1778, su progetto dell'architetto Francesco Collecini, una comunità nota come Real Colonia di San Leucio...
continua